6 gradi di separazione

Ciao,

in questi giorni ho ricevuto via sms da Sofia, ritornata in Sierra Leone giovedì, un messaggio di saluti da Agnes. Agnes ha l’età di mia figlia e un figlio di qualche anno, la vedete in questa bella foto, in cui è ritratta indossando un paio di orecchini che le ho regalato dopo la corte spietata che mi ha fatto per averli. 

Agnes vive a Kambia, nel’omonimo distretto della Provincia del Nord, che si trova esattamente sopra il distretto di Port Loko. In questo distretto c’è il porto di Pepel che è dove African Minerals Limited scarica i milioni di tonnellate di terra prelevati dall’interno (cfr. mio post precedente e anche il sito medesimo di AML che ne parla in lungo e in largo qui). Queste navi non ho ben chiaro dove vadano ma almeno il primissimo viaggio Internet documenta che e’ stato con destinazione  “Shandong Iron and Steel Group”. Questo non e’ un luogo ovviamente ma una company cinese con cui AML ha fatto un accordo da 1,5 miliardi di dollari per avere parte degli scavi nei prossimi anni. AML, che qualche tempo fa si chiamava Sierra Leone Diamond Company, con i cinesi ci commercia parecchio,  infatti a dicembre ha fatto un accordo del valore di 3 miliardi di yuan con China Communications Construction Company per la realizzazione di infrastrutture di questo grande progetto minerario che prevede 3 fasi di cui quella in corso e’ solo intermedia fra la prima e la seconda. Al termine della fase 3 queste infrastrutture le consentiranno di “esportare” (asportare???) per più di 60 anni (dalle stime della ricchezza del deposito) una quantita’ non ancora definita ma superiore ai 50 milioni di tonnellate dell’anno di terra stabiliti per la fase 2…

La Cina raccoglie e lavora questo materiale ferroso ma Cina significa anche attualmente il piu’ grande deposito terrestre di un gruppo di elementi denominati terre rare come ascoltavo da Vincenzo Balzani qualche giorno fa. Queste ci interessano perche’ son rare ma ci facciamo molta confidenza per apparati tecnologici particolari, per esempio ci servono nella costruzione dei motori dei veicoli ibridi. Ma questo e’ solo un inciso. Mi interessa invece saltare al fatto che una delle terre rare e’ il gadolinio, elemento che viene attualmente messo in soluzione ed iniettato come mezzo di “contrasto” per la risonanza magnetica come vi ho scritto qui ormai due anni fa.

Sofia-> 1 Agnes e Kambia -> 2 Port Loko e Pepel -> 3 AMLe  il progetto di Tonkolili-> 4 gli accordi con i cinesi e la terra sierralionese che se ne va li’ -> 5 la Cina deposito mondiale di Terre rare -> 6 il gadolinio delle  mie risonanze magnetiche.

ciao!

Lucia

2 pensieri su “6 gradi di separazione

I commenti sono chiusi.