back to the beginning

Ciao,

ognuno ha le sue manie, la mia, a quanto pare, è di scavare. Potrei fermarmi di fronte alle cose che mi succedono e lasciar perdere, evitare di approfondire, e invece spontaneamente è la strada che scelgo. Questo me lo avete detto voi, almeno alcuni di voi che leggono questo blog. 😎

Perché mi piace scavare adesso torno in Palestina, dove mi sono trovata la bestiaccia. Correva circa il 10 di agosto del 2009, parto domani, 26 luglio. E’ un viaggio fuori e dentro, ai pensieri di un anno fa e a tutto quello che ci è passato in mezzo.

E’ una cazzata? E’ un’esasperazione andare proprio a questo primissimo capo del filo? Lo chiedo a voi ma sono le domande che faccio a me stessa mentre mi preparo a partire e avverto un po di malessere. Mi chiedo perché c***o mi è venuta quest’idea….e cosa ne penso di ottenere. Non lo so,  razionalmente trovarla a Lido Adriano oppure a Gerusalemme che cambia? E’ così effettivamente non cambia nulla, ma è successo lì. Non la settimana prima che ero a Castel Maggiore, o quella dopo sulle Dolomiti.

Vado lì perché è successo lì. Credo di stare cercando i pensieri di quel periodo, le speranze di quel periodo,  la me stessa di quel periodo …per guardare la me stessa di oggi. Questa malattia è un viaggio nel futuro ho scritto una volta, perché ti porta, nei pensieri e nel corpo, vicino alla fine della vita. In questo senso dopo non sei la stessa persona. Non credo di scrivere una cosa nuova o strana e neanche che questa malattia ne abbia l’esclusiva, direi che l’hanno già scritto in tanti, io posso solo confermarlo. Flash forward è un serial TV imperniato su un black-out nel corso del quale tutte le persone del mondo vedono un pezzo del proprio futuro. In questo telefilm generalmente  risultano angosciate da questa visione, non mi pare così “obbligatoria” 😈 l’angoscia ma lì succede così. Io non è che sono angosciata da quello che ho visto ma ora che sto rientrando devo poi ripartire e in questo momento non so in quale direzione.

L’anno scorso in quel periodo stavo cercando un altro lavoro, avevo appena rifiutato una proposta, ne stavo valutando e costruendo un’altra. Che fare oggi? E poi ci sono gli altri aspetti della vita, come affetti, famiglia, impegni, che sono cambiati in questo viaggio. Non posso scegliere di ripartire dal punto di prima, non è proprio possibile. Anche voi che mi siete stati vicini…vi ho conosciuto in un altro modo e non lo voglio certo dimenticare.

Fisicamente direi che mi sento benino, un pò “debole” ma benino e sto iniziando un lunghissimo periodo di ferie. Mi sono presa 5 settimane….anche se non ho modo di andar via per un periodo così lungo, anche se c’è un sacco di lavoro, anche se le consumo tutte tutte. Non le ho mica mai fatte in vita mia….ma voglio staccare, quel che non ho mai fatto tutto quest’anno, preferendo l’impegno anche al riposo fisico.

Bene, adesso parto! Prendo l’astrociclo e vado dove si è creata quella anomalia che ha fatto schizzare il mio puntolino nella trama dello spazio-tempo verso il nulla e da cui in questo lungo anno io, le cure, i medici e tutti voi l’abbiamo riportato indietro!!! 😈

Baci!

Lu

PS: in agosto dovrò sistemare la parte feed rss che ho visto non funziona più. Me ne sono accorta per caso, mi spiace, scusate. Peraltro la soluzione che avevo impostata mi piaceva poco ma era quella proposta nel tema e mi ci sono adagiata per pigrizia.