cogito e gadolinio!

Ciao,

cogito per cui ci sono ma ci sono e cogito fin troppo e quindi ho rotto. Il pensiero non è male se ti scaccia il temporale…se invece poi ti assilla meglio è la camomilla…

Sarà il tempo padano della minchia ma..che fatica riuscire a tenere la testa alta!

Quindi è tempo di tornare agli studi: oggi chimica e fisica, contenti?  Come vi ricordate in passato vi ho raccontato dei processi fisici alla base di alcuni strumenti di indagine utilizzati nelle terapie di controllo del cancro. Abbiamo parlato meno dei mezzi di contrasto usati e qualcuno è rimasto fuori 🙂 così come non abbiamo mai parlato della risonanza magnetica, esame per me particolarmente importante insieme alla Pet per stabilire l’evoluzione del satellite alieno (sempre quello atterrato nella mia tetta ecc… ecc…)

Alura: per le scintigrafie (angio-cardio e ossea) mi han fatto il 99mTc (funzionasse l’apice in questo editor della minchia!) insomma il Tecnezio 99… che sono  sicura ve ne ricordate ma è il numero 43 della tavola periodica e viene usato quando si sfrutta il decadimento Beta negativo per tecniche di imaging (sempre vedi l’articolo del 30/09 linkato sopra).

Poi abbiamo un isotopo del fluoro…che con questa reazione  18F → 18O + e+ + ν causa la presenza di positroni e permette di utilizzare il decadimento beta positivo per visualizzare le alterazioni metaboliche con la PET (l’altra roba che viene generate insieme ai positroni ho capito che ve la trovate nel film 2012 se lo andate a vedere…si tratta di neutrini :-)…..).

Per fare la TAC invece ti infilano dello iodio (altro alogeno come il fluoro), mezzo di contrasto che permette ai raggi X di filmarti meglio “dentro”. L’effetto orribile è che te lo infilano mentre stai facendo l’esame, stai turbinando avanti e indietro con il lettino motorizzato e ti arriva un colpo di caldo alla gola e lì sotto (si, proprio lì) che ti par di soffocare.

Finito???????? SEEEEEEEEEEEEE…

E il gadolinio dove lo mettiamo????? Vi siete dimenticati la Risonanza magnetica!!!!!!!!!!!!! Per fare la risonanza ci vuole questo….guardate se è bellino.Gadolinio Bé insomma la risonanza magnetica s’è capito ad intuito che funziona con un campo magnetico :-). Il gadolinio è ferromagnetico cioè ha proprietà magnetiche in condizione “normali”. Ai fini della risonanza, se ho ben capito, modifica la reazione alla presenza del campo magnetico dei protoni presenti nell’acqua…e i tessuti hanno caratteristiche diverse se hanno più o meno acqua (più o meno sangue…)…

bene..per stasera mi sa che la lezioncina vi basta…. spero non vi siate rotti le balle, io mi diverto e capisco sempre più che è un vero casino: ho infilato e infilerò di tutto nel mio corpo in questi mesi… 👿 salvo quello che vorrei! 😳 :mrgreen:

buon sabato! Lu

3 pensieri su “cogito e gadolinio!

  1. michele

    Cavolo Lu, ieri eri a trovare S. e non ci hai dato una suonata: cartellino giallo. Ti avremmo salutata volentieri.
    Va beh, accontentati di un abbraccio telematico.
    Hola

    1. admin

      miiiiiiiiiii…. confesso che ho guardato dentro a tutte le macchine che ho visto passare, mi sono guardata in giro, ho visto Tommy…ma no, non ho suonato… non ci sono scuse… Perdono!!!!!!!
      Lu

  2. manuela b.

    dio quanto odio la Risonanza!!!!!
    ti mettono dentro in quel bellissimo “trullo”, ti bombardano di suoni allucinanti, ti fanno una pera e ti dicono costantemente: NON SI MUOVA!
    dopo la prima RM nel lontano 2000 ne ho fatte altre 4 e la prox primavera me ne tocca un’altra
    UFFA!!!!
    dai Lu, ringraziamo cmq che c’è il SSN !!!

I commenti sono chiusi.