Fusione fredda

Ciao,

in questi giorni non mi sono fatta viva perché volevo che almeno 10 giorni stesse sul blog il FINITO :mrgreen:  dell’ultima terapia. E un poco perché la domanda che mi muove sotto sotto è sempre “e poi del blog che ne fai?” e non ho ancora voglia di avere una risposta definitiva…

Intanto ho fatto l’eco addome, i raggi torace, gli esami del sangue e martedì vado alla visita (l’ULTIMA? dovrebbe…) per tirare le fila. Dell’eco ho già il referto, negativo 🙂 . Le cellulazze paiono proprio aver preso l’astronave intergalattica e son migrate in universo parallelo.

Intorno succedono cose, non sempre belle: sento di troppe persone che si sono ammalate…che stanno prendendo male le cure..che hanno percorsi lunghissimi, con ricadute, con metastasi…UFFA! Vorrei indire una TREGUA mondiale per tutti e tutte…uffa..

Quando facevo l’università, nell’89, l’esperimento di Fleischmann e Pons circa la fusione fredda fu commentato ampiamente e con un notevole scetticismo. Ora abbiamo proprio qua a Bologna un esimio professore (Focardi) e un tal ing. Rossi (scusate…è ingegnere…per me questa è una limitazione 😈 se vuol far della fisica) che dicono di aver prodotto una “blackbox” in cui si realizza fusione fredda…unica spiegazione possibile sia alla produzione di energia in quantità superiore a quella inserita nel sistema sia al fatto di avere in partenza Nichel e Idrogeno e trovarsi alla fine del Rame a spasso nel sistema…. (brevemente, è proprio matematica semplicissima: Idrogeno= numero atomico 1, Nichel=28 e guarda caso…Rame=29!!! fussssione!) Non sanno esattamente perchè l’Idrogeno (suoi isotopi) decida di accoppiarsi con il Nichel a parte invocare l’avvicinarsi della primavera e di istinti primordiali ma guardano il prima e il dopo e…. succedono queste cose. Se volete approfondire trovate articoli ovunque, qui su repubblica. Purtroppo mancano gli articoli scientifici…per vari  motivi fra cui quello economico ma anche perché in fondo…non pare, da qual che ho letto, che pure loro sappiano esattamente perché accade un processo che è tipico di luoghi come il “cuore delle stelle”…

Eppure io so che la fusione fredda esiste, è accaduta nel mio corpo. Vi spiego perchè:

  1. avevo cellule merdose (quindi diciamo inferiori nella scala dell’evoluzione);
  2. le cellule merdose non ci sono più e al loro posto tornano quelle superiori;
  3. nel sistema del mio corpo è stata inserita l’energia (fredda date le temperature che avevo durante le cure!) del parapazum, della chemio, della radio;
  4. c’è stata l’energia di attivazione: molti abbracci, tanti messaggi, tanti pensieri e fatti di vicinanza reale;
  5. oggi io mi sento bene, e sono contenta, non so se andrà avanti per altri 1/5/10 anni ma io OGGI non sono consumata, triste e affaticata. Sto bene e mi sento bene.

che dire? non vi sembra fusione fredda questa? Alla fine degli anni 80 andava forte anche riconsiderare la possibilità dell’esistenza di una quinta forza…secondo me, anche se ricordo ancora la lezione del corso di Relatività in cui il prof. massacrò Fishbach e i suoi colleghi :-), sta quinta forza c’è davvero. Voi siete le cariche di questa forza. Chissà se è all’origine anche della fusione di Rossi e Focardi ;-)??

Miao!

Lu

Un pensiero su “Fusione fredda

I commenti sono chiusi.