Lazy Spippola

Ciao,

mi dichiaro pigra già dal titolo del post: mi sento la vena secca, rimugino ma non parlo, quasi quasi avrei voglia di piangere. Sono passati 3 anni dalla diagnosi di tumore, sto bene ed è fantastico. Non c’è più la carica di energia e di inaspettata fiducia e accettazione che mi ha permesso di passare in mezzo a quel periodo. Sta sfumando anche il ricordo. Ci sono io. Che ci faccio con tutto ciò? Accetto suggerimenti. Intorno nel frattempo c’è chi ancora sta ballando il ballo con la scopa del tumore. C’è nel frattempo fra le amiche chi si è ritrovata questa pippa dentro e ne sta venendo fuori, c’è chi se l’è ritrovata e ha pure scoperto che se ne è andata a spasso per il corpo. Io con la mia salute invece vagheggio un corpo performante che non sento: ho fatto i 500 gradini per salire sulla cupola della cattedrale di St. Paul a Londra e stavo per svenire dopo la discesa. Vi giuro che la metà eran gradini bassi bassi, non c’è proprio niente di stoico in tutto ciò. C’è qualcuno che ha la ricetta della felicità?

kisses

lazyme

Un pensiero su “Lazy Spippola

  1. fulvia

    ho la ricetta!!!!

    è arrivata mentre leggevo il tuo post.

    Lo so non ci crederai,ma avevo al mio fianco il cellulare e nello stesso istante che leggevo è arrivato PER ERRORE (noooo: coincidenza, entanglement, forza energetica, provvidenza, a ognuno il suo!!!)qs sms che la mia vicina di casa ha inviato al suo compagno (poichè io ero stata l’ultimo suo numero si è sbagliata….)

    “AMORE MIO CMOE STAI? tI AMO TANTISSIMO CUCCIOLONE!!!!!”

    Oooohh potenza dell’amore, ecco cosa ti dicono le stelle cara lucia, sono CERTA, CERTISSIMA!! istanti così non accadono per caso!!!! : ))
    fulvia

I commenti sono chiusi.