pianin pianino

Ciao!

(Ho cominciato a scrivere questo nuovo post ieri sera ma lo pubblico solo oggi…volevo che più persone possibile vedessero l’ultimo, è troppo bello e importante!)

Oggi ho rifatto la medicazione, ancora bagnato… terza torturina (l’altra l’ho avuta lunedì) con gli amati strumenti che vi ho mostrato due post fa….sempre senza male però. E poi mi ha svuotato con la siringa sto melone che ho sotto l’ascella….boia boia… E’ la linfa che ancora non ha trovato una strada alternativa…  E la pigra che sta facendo adesso che non trova più la solita strada? Si siede, aspetta, si ingubbia all’incrocio e sta lì??? Da non crederci…non è mia sta linfa! 🙂

S’impone un aggiornamento, capire come farle trovare altre strade…ripartiamo da quello che non trova più. I linfonodi sono grandi più o meno come un pisello (il vegetale!) e distribuiti nel corpo come vedete qua a fianco. Secondo quanto c’è scritto qua i linfondi nel corpo sono circa 800, fanno parte del nostro sistema immunitario in quanto (cito dal sito) “la linfa penetra nel linfonodo per mezzo dei vasi linfatici afferenti e ne fuoriesce dopo una processazione da parte delle cellule contenute nel linfonodo. Ciò accade perché i linfonodi contengono cellule chiamate linfociti e macrofagi, che funzionano da vere stazioni di controllo nei confronti delle cellule tumorali maligne e dei microrganismi patogeni.” Insomma sono dei depuratori e probabilmente, come tutti i depuratori, puzzano anche un pò. Ne consegue che io, dopo l’asporto di 32 linfonodi, sono più sporca ma anche più profumata! :mrgreen:

Prima e dopo il depuratore la linfa non ha un capo che la costringe a marciare  (non c’è un analogo del cuore) e non forma un sistema chiuso come quello arterioso-venoso. Insomma si muove spinta dal flusso complessivo, dal movimento del corpo…non ha iniziativa propria. Quindi quasi quasi ci sta che non sappia che cacchio fare…. è ferma alla vasca dei suoi vecchi 32 depuratori e non si schioda.

Ma se si muove con il movimento del corpo mi viene il sospetto che io non dovrei stare così fermina come  mi dite…. uhmmm 😈 però c’è sempre il dannato taglio aperto… uffi vorrei tanto avere almeno un avatar in cui potermi muovere…sto friggendo! 🙂

ciau! Io lunedì torno al lavoro…PAURA!

Lu

NB nel colore blu della parola avatar c’è un voluto ed esplicito riferimento al film! 🙂 …BTW a me non è mica piaciuto granchè, non gli effetti eh, SPAZIALI, ma la trama, soccia…Cameron poteva fare uno sforzino di immaginazione in più…

La linfa penetra nel linfonodo per mezzo dei vasi linfatici afferenti e ne fuoriesce dopo una processazione da parte delle cellule contenute nel linfonodo. Ciò accade perché i linfonodi contengono cellule chiamate linfociti e macrofagi, che funzionano da vere stazioni di controllo nei confronti delle cellule tumorali maligne e dei microrganismi patogeni.

6 pensieri su “pianin pianino

  1. annalisa

    Beh non lavorare poi troppo che mi è piaciuto andare al cinema di pomeriggio feriale!!!! E’ un po’ come una vacanza premio!
    Bacissimi
    annalisa

  2. Fede

    ohhh abbiam finito di trovare ogni scusa per ozieggiare!
    breva, a lavurer, su, su, anden!

    Scherzi a parte ovviamente OTTIMAAAA GIORNATAAAAA LU!

    BACIONI,
    FEDE

  3. omolú

    dunque la rete linfatica quando perde dei nodi si riorganizza da sola e torna in equilibrio, fico! Se tarda troppo mano alle tabelle di routing!!
    Avatar non l’ho visto, ma vogliamo parlare dell’iPad? A prima vista sembra una cahata pazzesca (come dicono a Livorno), qui c’è un articolo che aiuta a farsi un’idea, è un po’ tecnico, ma niente paura
    😉

    http://www.techcrunch.com/2010/01/30/ipad-v-a-rock/

    1. Lucia

      cazzarola…l’interpretazione in termini di nodi di routing ….! 🙂 bellissima! Diciamo che il protocollo mi dicono che è foult tolerant ma il mio forse non è in una versione aggiornata visto che il flusso invece…si ferma!
      ciao!
      Lu

  4. Pina

    Lu che bella notizia, sono davvero contenta per questa conferma,
    sei stata davvero tosta e ti voglio un gran bene.
    Un abbraccio di cuore
    Pina

I commenti sono chiusi.